differenza tra dietologo e nutrizionista
Dietologo e nutrizionista, che differenza c’è?
10/10/2019
quali sono i carboidrati
Quali sono i carboidrati e le loro proprietà
24/10/2019
Mostra tutto
alimentazione sportiva

Quando vogliamo ottenere il massimo dalle nostre performance, ogni dettaglio va curato. Associare l’alimentazione sportiva corretta agli allenamenti è fondamentale.

Chi svolge un lavoro come il mio, vede categorie di persone molto diverse con altrettante esigenze. Per un atleta professionista, quella dell’alimentazione sportiva è praticamente una cultura.

Anche i dilettanti però, se amano davvero quello che fanno e si pongono obiettivi alti in termini di performance da ottenere e, perché no, modifiche del loro corpo, sanno che curare questo aspetto è davvero molto importante.

Penso che chiunque di noi, nel suo piccolo, abbia verificato come fare sport sia sicuramente la base di partenza per una vita di benessere ed una forma fisica quanto meno accettabile. Ma se si mangia male, il traguardo sarà sempre più lontano.

Curioso di sapere quale sarebbe l’alimentazione sportiva giusta per te, in base alla disciplina che pratichi?

idratazione

L’alimentazione sportiva: canoni generali

Non tutti gli sport sono uguali. Per eccellere in alcuni è necessario avere resistenza, mentre in altri devi avere uno sprint che possa bruciare gli avversari. In alcuni è necessario saper dosare la forza nel lungo periodo, in altri devi avere forza esplosiva. E queste sono solo le differenze più immediate.

Ogni disciplina sportiva richiede al nostro organismo una riserva di proteine, carboidrati, sali minerali ed altri attivi da poter utilizzare. In modi tra l’altro diversi e con combinazioni differenti.
Ecco perché curare l’aspetto dell’alimentazione sportiva è così importante e, soprattutto, non ci si può improvvisare nutrizionisti sportivi.

Voglio essere completamente sincera: per poterti dire nello specifico cosa, quanto e come mangiare, avrei bisogno di vederti in carne ed ossa, analizzare la tua attuale conformazione fisica, capire quali sono i tuoi obiettivi, oltre alla disciplina che pratichi ed a che livello lo fai.
Però ci sono alcuni consigli generici che potrebbero intanto esserti utili.

Primo, bilanciare in modo equilibrato proteine e carboidrati, idratarsi in modo corretto, bandire le bibite gassate, moderare l’alcool, consumare frutta e verdura di stagione e preferire cibi poveri di grassi saturi: è già un ottimo punto di partenza per uno sportivo.

Anche la carne bianca, di pollo o tacchino, fa parte della dieta di quasi tutti gli atleti perché leggera, facilmente digeribile e con pochi grassi. Stesso discorso per prosciutto crudo e bresaola tra gli affettati.

alimentazione palestra

Ad ogni sport il suo cibo

Ok adesso siamo pronti per scendere nello specifico ed assegnare ad ogni sport il suo cibo!

  1. Ciclismo

Sport di endurance, in cui il corpo deve sostenere uno sforzo importante per lunghe distanze e tempi ragguardevoli. Meglio andare sui carboidrati, che erogano energia lentamente. Ottima idea quella di portare delle barrette energetiche da poter consumare durante la gara. Assolutamente fondamentali acqua e sali minerali.

  1. Tennisti

L’interrogativo relativo alla durata del match è tra le variabili che un tennista deve assolutamente considerare. Il consiglio è quindi quello di portare con sé una serie di spuntini – che possano essere barrette proteiche oppure una frutta ricca di potassio come la banana – ed integratori di sali minerali.

  1. Ginnasti

Forza esplosiva, coordinazione, velocità dei movimenti, sono caratteristiche che un ginnasta deve assolutamente avere. La loro alimentazione sportiva deve garantire bassissimi valori di massa grassa. Spazio quindi a verdure, frutta e cibi ricchi di vitamina E. Ottime le carni bianchi, da alternare con pesce, uova, legumi.

  1. Nuotatori

Anche in questo caso l’alimentazione sportiva deve sposare leggerezza e sostanza. L’idea è quella di una colazione con pane – possibilmente ai cereali o integrale – e marmellata, pranzo con pasta integrale condita il meno possibile e cena con carne o pesce e verdura di stagione.

  1. In palestra

Chiudiamo con alcuni consigli di alimentazione sportiva per la stragrande maggioranza delle persone: quelle che vanno in palestra per tonificarsi e dimagrire. Prima regola: inserisci almeno due spuntini, uno a metà mattina ed uno a metà pomeriggio per stimolare il metabolismo.
Preferisci inoltre carboidrati a basso indice glicemico e proteine dall’alto valore biologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *