cibi autunnali
10 cibi super nutrienti che ci offre l’autunno
15/11/2018
bere tanta acqua
Bere tanta acqua fa bene alla salute…e alla dieta!
29/11/2018
mangiare cachi fa bene alla salute

Lo sapevi che mangiare cachi fa bene alla salute?

I cachi o kaki sono un frutto autunnale non molto comune ma dalle tante proprietà benefiche per la nostra salute. La pianta che li produce ha origini asiatiche ed è stato uno dei primi alberi coltivati dall’uomo. I cachi hanno un sapore molto dolce e hanno moltissimi nutrienti salutari, se non li hai mai assaggiati o non sei solito consumarli, ti consiglio di approfittare dell’autunno, l’unico periodo dell’anno in cui si trovano, per assaporarli e sfruttare tutte le proprietà benefiche che t’illustrerò in questo articolo.

Perché mangiare cachi fa bene alla salute

I cachi sono un frutto molto dolce e zuccherino si sconsigliano quindi, a chi soffre di patologie come il diabete, non sono adatti neppure per chi sta facendo una dieta dimagrante perché molto calorici: 100 grammi contengono circa 70 calorie. Sono però ottimi se avete bisogno di energia, ad esempio per riprendersi da un periodo di spossatezza, consumateli la mattina e inizierete la giornata con il piede giusto. 

I cachi sono fonte di vitamina C, rinforzano le difese immunitarie, la quantità di questa preziosa sostanza può variare da 7 a 50 mg a seconda del frutto. Oltre a questa, contengono anche la vitamina A, in grado di coadiuvare la risposta immunitaria, ma utile anche per consolidare le ossa e le capacità visive.

Il caco è utile nel reflusso gastro esofageo e nell’acidità di stomaco perché ha un pH leggermente alcalino, cosa strana per i frutti, che di solito sono acidi.

É molto ricco di fibre: favorisce l’espulsione delle feci, diminuisce l’assorbimento del colesterolo e rinforza la flora batterica, si consiglia infatti, di consumare i cachi dopo una cura antibiotica. Aiuta anche a purificare il corpo aumentando la diuresi e favorendo l’eliminazione delle scorie perché sono costituiti dall’80 % di acqua. 

I cachi sono ricchi di antiossidanti che combattono i radicali liberi, quindi rendono la pelle più giovane e levigata, rallentano l’invecchiamento delle cellule e prevengono molte malattie, come i tumori.

Sono ricchi di sali minerali: fosforo, selenio, magnesio, sodio, ma soprattutto potassio, che li fa essere un alimento ottimale per gli sportivi, per evitare i crampi e rimettersi dalla fatica post allenamento.

Come consumare i cachi

Esistono due varietà di cachi quelli classici gelatinosi e un’altra varietà chiamata caco mela o caco vanigliato in cui i frutti sono più piccoli e duri, anche quando sono maturi rimangono compatti e per mangiarli bisogna tagliali a fette.

Per consumare i cachi classici è opportuno che siano ben maturi e morbidi così da poter essere gustati con un cucchiaino, altrimenti il loro sapore non è ottimale: allappano, cioè impastano la bocca creando difficoltà nel deglutire, la causa è l’alta concentrazione di tannino che ha proprietà astringenti, che diminuisce con la maturazione.

In cucina, data la loro alta concentrazione di zuccheri, i cachi si usano quasi esclusivamente nei dolci, in particolare quelli gelatinosi al cucchiaio che si sposano con la loro consistenza, come il budino. Ci si può anche fare la marmellata che può essere aromatizzata con spezie o liquori. Se volete osare ricette salate, accostateli al formaggio che di solito si serve con: miele, marmellate o salse dolci, sarà una scoperta.

Leggendo l’articolo hai scoperto le proprietà benefiche dei cachi e come puoi consumarli a tavola.

Se sei alla ricerca di una nutrizionista, anche solo per avere qualche consiglio su come ritrovare quel benessere fisico/psichico che magari hai perso, sarò felice di poterti aiutare nel raggiungimento dei tuoi obiettivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *