Frutta e verdura di agosto: scopriamola insieme!
08/08/2019
quanta acqua bere al giorno
Quanta acqua bere al giorno? Consigli pratici
22/08/2019

A noi italiani piace da morire la buona tavola. Ti do uno scoop: puoi costruire un menù di ferragosto spettacolare, senza esagerare in grassi, condimenti e cibi pesanti. Proviamo?

L’Italia è conosciuta come la patria del buon cibo: è uno status per noi. Ogni volta che abbiamo una ricorrenza da festeggiare, la parte conviviale è sempre al centro dell’attenzione.
Sono sicura che stai già pensando al menù di ferragosto, se hai deciso di invitare a pranzo i tuoi amici e parenti: ho indovinato?!

Non voglio impicciarmi, ma se ti va posso darti alcuni consigli per proporre loro un menù di ferragosto alternativo, che faccia venire subito l’acquolina in bocca, ma che allo stesso tempo non li faccia rimanere sulle sedie con la pancia piena e quella sensazione fastidiosa di sonno che ti assale.

Dai, ti prometto che ti piacerà!

Dall’antipasto al primo

Iniziamo con una promessa: in questo menù di ferragosto non tralascerò nulla, sarà un viaggio nel piacere del cibo sano dall’antipasto al dolce!

Pronti? Si inizia!

  • Antipasto

Come starter andiamo con degli involtini di verdura.
Prendi delle zucchine – evito di indicarti le quantità perché ovviamente dipende dal numero delle persone che hai a pranzo e da quanto mangiano – e tagliale a fettine per lunghezza. Devono essere abbastanza sottili, ma non troppo: saranno il nostro elemento di supporto principale!
Prendi una fettina di zucchina e spalmaci sopra un formaggio cremoso. Scegli tu quale, l’importante è che sia light e che abbia un sapore delicato, altrimenti coprirà del tutto quello delle verdure. Il quantitativo di spalmabile deve essere importante, visto che sarà la farcia del nostro involtino.
Ora, arrotola la zucchina per bene, costruendo una specie di cilindro. Prendi delle carote, tagliale per lunghezza facendo delle striscioline di almeno un centimetro di larghezza. Tagliale a metà e inseriscile sopra l’involtino come se fossero delle cannucce.

  • Salsa

Per accompagnare questi involtini puoi fare un pesto di rucola. Gli ingredienti che dovrai inserire nel frullatore sono rucola, pinoli ed olio extravergine di oliva. Ho evitato il parmigiano, per non appesantirlo troppo.

  • Primo

Continuiamo la costruzione del nostro menù di ferragosto con un classico: la pasta fredda! Scegli la tipologia che preferisci, corta e se ti è possibile integrale o ai cereali. Come condimento ti propongo bocconcini di bufala, pomodorini ciliegino e foglie di basilico. Il pomodoro, oltre ad essere buonissimo, contiene licopene: un antiossidante naturale che protegge il nostro sistema immunitario e contribuisce anche a regolare i livelli di colesterolo nel sangue.

Menù di ferragosto: Secondo e dolce 

Come ti sembra fino a qui questo menù di ferragosto? Non male vero! Abbiamo già fatto metà del pranzo e siamo ancora freschi, anche se l’appetito sicuramente si sarà leggermente calmato. Aver inserito un antipasto a base di verdure ci aiuta a far già riempire un po’ lo stomaco e a non mangiare enormi quantità di pasta.
Proseguiamo con le ultime due portate.

  • Secondo

Come secondo, porterei in tavola un bel piatto fresco: bresaola su letto di rucola con funghi freschi. Un filo di olio extravergine di oliva per impreziosire il tutto e, per chi lo ama, qualche goccia di aceto balsamico.

  • Dolce

Per il gran finale, un gelato particolarissimo!

Gli ingredienti:

  • Avocado
  • Banana
  • Zenzero
  • Mirtilli

Inizia frullando avocado, banana e zenzero. Se vuoi puoi aggiungere un po’ di latte, ma grazie alla banana la consistenza sarà buona anche senza. Quando avrai ottenuto una bella crema, versa il contenuto del frullatore in una ciotola e aggiungi i mirtilli freschi.
Se hai in casa degli stampini per fare i gelati, puoi utilizzarli e portarne uno ad ogni commensale. Se non ti va di acquistarli, puoi lasciare il composto nel recipiente che hai utilizzato per mescolare i mirtilli: sarà un po’ come la vaschetta che compri in gelateria! In entrambi i casi, va fatto un passaggio in freezer per almeno 5 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *