La primavera profuma di basilico!
24/05/2018
Il salmone, una rosa di benefici
07/06/2018

Macchie scure, puntini sul viso, segni, sono solo alcuni degli inestetismi che durante l’estate possono colpire la pelle, soprattutto quella delle donne dai 30 ai 50 anni, producendo un fastidioso effetto giraffa. In questo caso, una corretta alimentazione può giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione di questo tipo di problematica.

Complice l’esposizione diretta ai raggi del sole, che spesso è eccessiva e scorretta, sulla pelle del viso e del corpo, possono crearsi macchie e segni concentrati soprattutto nella zona delle guance, naso, fronte, labbro superiore, braccia e collo.

Ovviamente, molto spesso non è solo l’esposizione solare la causa principale della loro comparsa, ma anche la predisposizione genetica o l’assunzione di  farmaci.

In base alle cause che possono scatenare l’effetto giraffa su viso e corpo, queste macchie possono essere divise in diverse tipologie, di cui le più diffuse sono le melasma e le lentigo.

Le melasma

Si tratta di macchie dal colore grigio-marrone, molto diffuse e sono spesso causate dall’esposizione diretta ai raggi del sole.

Le lentigo

Possono essere solari o senili, si tratta di macchie circolari color nocciola e possono comparire in genere su viso, collo e braccia. Oltre l’esposizione solare, queste sono causate dall’invecchiamento della pelle.

L’importanza della prevenzione

Non solo in estate, ma è importante prevenire la comparsa delle macchie solari anche in inverno, proteggendo la cute nei mesi antecedenti la stagione più calda, utilizzando quotidianamente creme che contengono filtri protettivi molto elevati.

Mangiare bene inoltre, è fondamentale per una migliore abbronzatura.  Evita l’insorgenza di macchie e segni scuri su viso e corpo. In particolare, è bene assumere ogni giorno gli alimenti giusti, che proteggono la nostra pelle e la preparano all’esposizione più aggressiva e diretta dei mesi del solleone.

Consumare quindi, grandi quantità di frutta e verdura, privilegiando quelli dalla polpa arancione e gialla (albicocche, il melone, le pesche, le carote, le patate dolci e tutti gli agrumi). Ideali in questo periodo sono anche i pomodori, l’anguria e i peperoni.

Madre natura per fortuna ci offre tante sostanze naturali che possono aiutarci ad attenuare tutte queste macchie in modo efficace e praticamente senza controindicazioni.

Dal gel di aloe vera, che se applicato nei punti critici, aiuta a farle sparire, all’olio di rosa mosqueta, da applicare sempre regolarmente e con costanza.

La vitamina C e la E invece, sono vere e proprie rigeneratrici della pelle. La prima grazie alla sua azione antiossidante, inibisce la produzione eccessiva di melanina mentre la seconda ripara le cellule danneggiate e rinforza la nascita delle nuove.

Questa estate prepara la tua pelle alla prova costuma, con la giusta alimentazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *