Abitudini alimentari, più spazio al valore nutrizionale
28/06/2018
Alimentazione in estate: 3 errori comuni
12/07/2018

In estate, a causa delle alte temperature, afa e caldo opprimente, può risultare davvero difficile prendere sonno e soprattutto dormire in modo rilassato. Ancor più per chi soffre già di problemi di insonnia.

Oltre ai fattori di stress, che possono favorire l’insonnia, anche l’alimentazione può giocare un ruolo fondamentale. Questo poiché il metabolismo, la qualità e la quantità degli alimenti consumati sono direttamente legati al rilassamento dei muscoli e alla produzione di neurotrasmettitori fondamentali per il sonno e il rilassamento, come la serotonina.

Qual è la premessa per un buon sonno?

Partiamo da una buona digestione: mai andare a letto a stomaco vuoto o al contrario a stomaco troppo pieno, in particolar modo di grassi elaborati da digerire. Questo perché in entrambi i casi i processi di digestione sono resi più difficoltosi, rendendo di conseguenza più difficile addormentarsi.

Quali alimenti preferire?

È bene assumere cibi che contengono una sostanza, il triptofano, aminoacido precursore della serotonina, che con la melatonina regolarizza l’umore e il ritmo del sonno, oltre ad avere un’azione sedativa. Ecco quindi, gli alimenti che possono favorire un buon sonno.

Avena

Grazie al contenuto di sali minerali, vitamine e zinco, questo cereale rinforza il sistema nervoso Non è un calmante, ma è davvero utile in caso di stress da lavoro. Se all’idea di consumarli a cena la reazione è quella di storcere un po’ il naso, una buona alternativa può essere una minestra di orzo, un cereale molto digeribile, ricco di silicio, vitamina B1 ed E, sostanze che lo rendono un valido alleato per combattere l’ansia.

Lattuga

Aiuta a combattere la stitichezza e ha una funzione depurativa: grazie all’alto contenuto di acqua, vitamine e sali minerali. Si tratta inoltre, di una vera e propria verdura calmante, consigliatissima dunque a cena.

Cavolo

Grazie al contenuto di potassio, vitamine e acido folico, il cavolo è un ortaggio molto indicato per chi ha problemi di insonnia. Ha proprietà rinfrescanti, depurative e detossinanti. L’importante è non esagerare con le dosi, poiché il rischio è quello di appesantirsi troppo, rendendo la digestione difficile.

Latte e derivati

Latte, formaggi e yogurt sono fonti preziose di triptofano. Contengono calcio e sono particolarmente indicati per ridurre lo stress e calmare il sistema nervoso. Bisogna però, fare attenzione al consumo di formaggi stagionati. Le proteine, i grassi e il calcio assunti e subito disponibili, rendono la digestione difficoltosa, contrastando i meccanismi chimici del rilassamento. Un piccolo suggerimento è quello di gustare una buona tazza di latte prima di andare a letto, azione che aiuta il rilassamento.

Frutta

Quali sono i frutti che aiutano a conciliare il sonno? Albicocche, pesche, mele e banane!

Grazie al potassio e alla vitamina B, l’albicocca è il frutto calmante per eccellenza. A seguire la pesca, che ha anche buone proprietà diuretiche. La banana è ricca di magnesio e potassio, elementi che aiutano a distendere muscoli e nervi. La mela, invece, è facilmente digeribile, oltre ad essere rinfrescante, diuretica e rilassante ed è ottima da consumare la sera.

Spezie e tisane

Basilico, maggiorana e origano: sono erbe che normalmente utilizziamo per cucinare. Sapevate che hanno un effetto calmante? Il basilico ha effetti digestivi e rilassanti. La maggiorana è fortemente sedativa mentre l’origano è un calmante naturale. In natura inoltre, vi sono molte piante che hanno effetto sedativo e antiansia che, se consumate sotto forma di tisane, favoriscono il sonno naturalmente. Le erbe più conosciute sono camomilla, melissa, malva, biancospino.

Alimenti nemici del buon sonno

Parliamo ora di tutti quei cibi che al contrario, favoriscono l’insonnia.

L’alimento da evitare per eccellenza è il sale, perché provoca una ritenzione dei liquidi, interferendo nei processi dell’addormentamento.

La frutta secca, essendo molto energetica, è sicuramente ottima al mattino ma è da evitare la sera, poiché difficile da digerire. Al contrario di quanto si pensi, assumere alcolici prima di andare a dormire è controproducente: il sonno sarà frammentato e ridotto.

Infine, è assolutamente necessario evitare caffè, bevande energetiche e cioccolato, in quanto contengono caffeina, un eccitante del sistema nervoso.

Mettere in pratica questi piccoli suggerimenti vi aiuterà a migliorare la qualità del sonno, dormire bene e di conseguenza vivere meglio la vostra estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *