pane nella dieta
Il pane nella dieta? Decisamente sì
11/10/2018
zucca perché fa bene
Zucca, perché fa bene alla salute
25/10/2018
quale sale scegliere

Il sale è un prezioso ingrediente per la nostra tavola, un elemento essenziale in cucina perché ci permette di insaporire il nostro cibo e svolge un’importante attività antimicrobica. E’ importante sapere quale sale scegliere senza farne un abuso.

In questo articolo ti illustrerò quale sale scegliere per insaporire i nostri piatti.

Come detto in apertura il sale è un elemento importantissimo per la nostra cucina. Fin dall’antichità veniva utilizzato per la conservazione degli alimenti e veniva considerato l’oro bianco.

C’è da sapere che il sale è un composto necessario per il funzionamento dell’organismo. L’equilibrio idrico del nostro corpo dipende dalle quantità assunte: se non ne se ne consuma  abbastanza si rischia la disidratazione.

Anche l’abuso di sale può rappresentare un problema. Assumerne più di 4-5 grammi al giorno danneggia lo stomaco, aumenta la quantità di calcio nei reni, favorisce le malattie cardiache e la ritenzione idrica.

Quale sale scegliere per insaporire i nostri pasti

Come ben sai il sale non è tutto uguale; diventa importante personalizzare la tua scelta ricordando di non farne mai un abuso.

Vediamo insieme i vari tipi di sale iniziando dai più famosi.

Sale Blu di Persia

Una salgemma naturale che proviene dalle miniere di sale dell’Iran. E’ molto raro e la sua colorazione è dovuta alla silvite, un minerale che normalmente si presenta di colore giallo o rosa ma che a volte può prendere la tonalità blu.

E’ caratterizzato da una decisa sapidità ed un retrogusto leggermente speziato.

Da utilizzare come un comune sale da tavola per il condimento dei tuoi piatti oppure in grani come decorazione.

Il sale Blu di Persia è ricco di cloropotassiomagnesio e calcio ed è quindi molto importante per la salute di denti e ossa.

Sale Rosa dell’Himalaya

quale sale scegliere rosa

Questo sale che arriva dall’Asia è di una purezza preziosa. I suoi cristalli, nelle diverse tonalità di rosa, dimostrano il suo altissimo contenuto di minerali naturali che lo rendono il sale più ricco e completo al mondo.

E’ un sale privo di additivi e di sostanze inquinanti; contiene tutti gli oligoelementi di cui abbiamo bisogno e cosa molto importante non è trattato chimicamente.

Il sale Rosa dell’Himalaya ha un gusto meno aggressivo e non copre i sapori dei cibi.  E’ un sale assimilabile dall’intestino e grazie alla presenza degli oligoelementi, a differenza del sale tradizionale, non crea ritenzione idrica.

Indicato particolarmente sulla carne viene utilizzato anche per soluzioni idrosaline e trattamenti di bellezza.

Questo sale controlla e regola i livelli di acqua presenti nell’organismo, promuove l’equilibrio del ph a livello di cellule, ritarda comuni segni dell’invecchiamento e migliora l’assorbimento degli elementi nutritivi.

Utile anche nella riduzione dei crampi, per migliorare la salute dei reni e delle ossa. Particolarmente indicato anche per chi ha problemi di insonnia in quanto favorisce un sonno regolare e offre un aiuto naturale al desiderio sessuale.

Sale Grigio di Bretagna

Il Sale Grigio di Bretagna è un tipo di sale di elevata qualità ed è uno dei sali più famosi al mondo.

Ha un sapore ricco ma non troppo salato e ciò lo rende adatto all’utilizzo nella cucina di tutti i giorni. Ha un lieve retrogusto di salsedine che lo rende adatto a tutti i piatti di pesce e a quelli di carne bianca.

Tra le sue caratteristiche la carenza di sodio e la presenza di tanti sali minerali. Il sale della Bretagna è quindi spesso inserito nelle diete depurative ed è consigliato per gli individui che soffrono di pressione alta.

Sale nero di Cipro

Si tratta di un sale raccolto nelle acque dell’isola di Cipro. Questo sale viene poi arricchito con carbone vegetale che gli conferisce il suo tipico colore nero.

Ideale per il pesce bianco, patate, uova e zuppe. Viene anche utilizzato come decorazione.

Ha un forte potere assorbente che viene sfruttato nella cura di malattie intestinali, intossicazioni e avvelenamento. L’aggiunta di carbone gli conferisce anche un potere detossinante.

Il sale nero di Cipro è molto utile nella lotta alle intossicazioni e ai gonfiori addominali.

Sale nero delle Hawaii

E’ un sale marino dalle caratteristiche straordinarie; un sale povero di sodio che asciugandosi al sole ed al vento delle isole hawaiane acquisisce la sua caratteristica colorazione nera.

E’ un sale molto ricco di minerali nobili e di ferro in quantità cinque volte superiore al sale marino. I suoi effetti sono particolarmente indicati per chi soffre di anemia.

Sale Iodato

Il Sale Iodato, che conoscerai benissimo, è il sale estratto dall’acqua del mare o dalle miniere di salgemma al quale viene aggiunto ioduro o iodato di potassio.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) lo ha proposto per fronteggiare le carenze di iodio e i conseguenti problemi di salute.

Questa tipologia di sale è particolarmente indicata per le donne in gravidanza e per chi soffre di problemi alla tiroide.

Inoltre ha un lungo elenco di benefici: dà energia, preserva la crescita e lo sviluppo, regola il metabolismo basale e aiuta a bruciare i grassi in eccesso, migliora la salute di pellecapellidenti e unghie e stimola la prontezza mentale

La scelta della tipologia di sale da portare in tavola è molto importante per la tua salute. Seguendo queste utili indicazioni saprai sempre quale sale scegliere per insaporire i tuoi piatti.

Se sei alla ricerca di una nutrizionista, anche solo per avere qualche consiglio su come ritrovare quel benessere fisico/psichico che magari hai perso, sarò felice di poterti aiutare nel raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Guarda anche i 10 alimenti che fanno bene alla salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *